Venerdì, 15 Gennaio 2021 07:55

Comunicare per generare

La comunicazione salesiana nasce dal cuore e dalla mente di un grande sognatore: Giovanni Bosco. Il sogno è lo spazio di una recezione che rende attivi, audaci, ma è anche uno spazio di libertà, perché Don Bosco nel suo sogno di bambino immagina qualcosa che non c'è ancora e che lui è chiamato a realizzare. Egli non sceglie qualcosa che c'è già, ma fa esistere, mette al mondo qualcosa che non c'è ancora. È questo il sogno comunicativo a cui si è chiamati. Con i giovani diamo un volto alla comunicazione intessuta di valori evangelici.

Mercoledì, 05 Agosto 2020 07:40

Disinformazione, giornalismo e pace

«La verità vi farà liberi» (Gv 8,32). Fake news e giornalismo di pace. Il Papa punta il dito contro le “fake news”, le notizie false e infondate basate su dati inesistenti o distorti e mirate a ingannare e persino a manipolare il lettore, notizie che portano ad una distorsione strumentale dei fatti e contribuiscono a creare disinformazione.

Lunedì, 04 Novembre 2019 19:24

Lo spettatore nell'era post network

Netflix è la più grande rete di Internet TV del mondo, con oltre 93 milioni di abbonati in più di 190 paesi, che ogni giorno guardano più di 125 milioni di ore di programmi televisivi e film, tra cui serie originali, documentari e lungometraggi. Gli abbonati possono guardare tutto ciò che vogliono in qualsiasi momento, ovunque e in pratica su ogni schermo connesso a Internet. I programmi si possono guardare, mettere in pausa e riprendere a piacimento, senza interruzioni pubblicitarie e senza impegno.

Venerdì, 05 Luglio 2019 14:28

Social network e communities

Il tema della Rete illumina i processi della contemporaneità digitale che sono incarnati nella vita delle persone, tanto da essere ormai indistinguibili dalla sfera del vivere quotidiano.

Venerdì, 15 Febbraio 2019 13:46

Comunicare speranza e fiducia

Bisogna guardare alla realtà della comunicazione come a una grande opportunità per immergersi nella vita della gente e per camminare con ogni uomo cercatore di speranza e di fiducia.

Domenica, 31 Dicembre 2017 14:49

Vivere nella “realtà aumentata”

Quando il gioco esce dai confini che le abitudini ci fanno ritenere naturali ed occupa spazi altrimenti destinati alla relazione, al contatto con la vita, al dialogo con chi ci sta accanto, che cosa garantisce che chi si avventura in queste attività ludiche non si perderà nei labirinti di realtà parallele alla nostra, in cui conservare il valore della propria identità e il senso della propria esperienza sarà impresa ardua per chiunque?

archivio dma2

contattaci big

©2021 Rivista DMA. All Rights Reserved. Designed By VICIS

da mihi animas Reg. Tribunale di Roma n. 13125/1969

Search

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.